cart

Carrello vuoto
EDILSHOP
Servizio Clienti:
380 469 8464
mr-brick

KEMIBARRIER NANOGEL TRATTAMENTO IDROFOBIZZANTE PER BARRIERA CHIMICA NANOGEL SILANICO AUTOMIGRANTE PER MURATURE SOGGETTE A RISALITA CAPILLARE DI UMIDITÀ Cartuccia da 310 cc. (X 24 p

PDFStampaEmail
TRATTAMENTO IDROFOBIZZANTE PER BARRIERA CHIMICA
NANOGEL SILANICO AUTOMIGRANTE PER MURATURE SOGGETTE
A RISALITA CAPILLARE DI UMIDITÀ
www.edilshop.biz_23
www.edilshop.biz_24
www.edilshop.biz_25
www.edilshop.biz_26

Avvisami!
on-order.gif
Descrizione

REALIZZARE UNA BARRIERA CHIMICA ALL’UMIDITÀ DI RISALITA CAPILLARE NELLE MURATURE .


L’umidità da risalita capillare trasporta nel suo cammino elevate quantità di sali, quali solfati, cloruri, nitrati,
ecc. che cristallizzano dando origine ad efflorescenze. Le tensioni causate dalla cristallizzazione dei sali
provocano lo sfarinamento e il distacco di intonaci e finiture, dovuto all’accrescimento di volume dei cristalli
di sale.


KEMIBARRIER NANOGEL è il sistema più
semplice per realizzare una barriera chimica con
iniezioni per bloccare l’umidità di risalita capillare
nelle murature. KEMIBARRIER NANOGEL è
una composizione silanica sotto forma di gel
automigrante confezionato nelle normali cartucce
e facilmente estrudibile con le pistole per sigillanti.
KEMIBARRIER NANOGEL può essere impiegato
in qualsiasi tipologia di muratura soggetta a
problemi di risalita capillare.


Si praticano i fori orizzontali allineati, a circa 5 cm
da terra o comunque nella parte più bassa
possibile della muratura. I fori si eseguono con
trapano e con una punta di lunghezza adeguata
allo spessore del muro. Di norma la profondità del
foro deve essere di ca 5 cm inferiore allo
spessore del muro. Il diametro dei fori sarà di 14-
16 mm e saranno praticati alla distanza di 10, max 12 cm.

 
Si tagliano i tubicini forniti in dotazione alla
lunghezza desiderata, non inferiore allo spessore
del muro, e si inseriscono e si fissano ai coni delle
cartucce con le bussole in dotazione.

www.edilshop.biz 27
Con le normali pistole per sigillanti si inietterà il
gel partendo dal fondo del foro fino a riempire
tutta la cavità tralasciando gli ultimi 2 cm che poi
verranno stuccati con cemento a pronta presa.

 

Il consumo con fori di diametro 14 mm alla
distanza di 10 cm e profondità del foro di 25 cm è
di ca 1 cartuccia da 310 cc per metro lineare. Per
calcolare il consumo con profondità diverse
utilizzare la seguente proporzione: profondità foro
in cm/25 = cartucce per metro lineare.

 

RAPIDA GUIDA ALLA POSA
Si praticano i fori orizzontali allineati, a circa 5 cm da terra o comunque nella parte più bassa possibile della muratura.
I fori si eseguono con trapano e con una punta di lunghezza adeguata allo spessore del muro. Di norma la profondità
del foro deve essere di ca 5 cm inferiore allo spessore del muro. Il diametro dei fori sarà di 14-16 mm e saranno
praticati alla distanza di 10, max 12 cm. Si tagliano i tubicini forniti in dotazione alla lunghezza desiderata, non
inferiore allo spessore del muro, e si inseriscono e si fissano ai coni delle cartucce con le bussole in dotazione. Con le
normali pistole per sigillanti si inietterà il gel partendo dal fondo del foro fino a riempire tutta la cavità tralasciando gli
ultimi 2 cm che poi verranno stuccati con cemento a pronta presa. Il consumo con fori di diametro 14 mm alla
distanza di 10 cm e profondità del foro di 25 cm è di ca 1 cartuccia da 310 cc per metro lineare. Per calcolare il
consumo con profondità diverse utilizzare la seguente proporzione: profondità foro in cm/25 = cartucce per metro
lineare.


CONFEZIONI:
• cartucce da 310 cc
in scatole da 24 (con tubi, bussole e accessori)

 

AVVERTENZE
• In presenza di intonaci disintonacare per
un’altezza di ca 50 cm oltre il livello raggiunto
dall’umidità di risalita e dopo l’intervento
ripristinare con un intonaco da risanamento AIRASAN
• Il prodotto non è pericoloso, evitare comunque il
contatto con la pelle.
• Facilità di applicazione anche con personale
inesperto.
• Pronto all’uso, non necessita di attrezzature
particolari.
• Il prodotto non è pericoloso.
• Migra nelle porosità della muratura garantendo
una distribuzione omogenea e un’altissima
idrofobizzazione.

fondonewsl